KEFIR IL PROBIOTICO PER LA GIOVINEZZA ETERNA

KEFIR IL PROBIOTICO PER LA GIOVINEZZA ETERNA

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Kefir,latte fermentato,leggermente acido,viene considerato l’elisir di lunga vita.

Parola che deriva dal turco “keif” che letteralmente si traduce in  “sentirsi bene”. 

Kefir bevanda fermentata,contiene ceppi di lieviti e batteri benefici (in relazione simbiotica) che ne conferiscono le proprietà antibiotiche.

Viene consumato da migliaia di anni,gode sempre più di vasta popolarità (io lo amo).

Si prepara in modo tradizionale utilizzando latte fresco (di pecora, capra o vacca).

Può essere preparato anche con altri liquidi come il latte di soia o il latte riso  o latte di cocco.

Definito «l’elisir di lunga vita dei pastori armeni», ha delle importanti proprietà nutrizionali perché ricco di vitamina B1,acido folico e triptofano. 

Quanti tipi di Kefir esistono oltre a quello di latte?

Per chi (anche dopo la fermentazione del kefir) è ancora intollerante,vale la pena provare con il kefir d’acqua.

kefir vari gusti

Granuli di Kefir d’acqua.
Non vengono venduti nei negozi, vengono solitamente passati da amici, oppure si possono acquistare su eBay.

Si producono dal kefir di latte e se ben trattati aumenteranno ad ogni fermentazione e potrete regalare quelli in eccesso ai vostri amici.

Adatto a tutti.

Latte fermentato che contiene una combinazione di numerosi microrganismi probiotici vivi e benefici.

Contiene altrettanti elementi nutritivi fondamentali per il nostro organismo: proteine,minerali e vitamine

La presenza di Lactobacillus rhamnosus è consigliata anche per i bambini e ragazzi in fase di sviluppo.

Le sue proprietà.

La varietà di batteri benefici e i miliardi di fermenti,lo rende uno dei più potenti probiotici disponibili. 

Ristabilisce la flora batterica,regolando naturalmente l’intestino.

Ricco in vitamine, minerali ed amino acidi.

Contiene tiamina, vitamina B12,calcio,potassio, magnesio, fosforo, acido folico e vitamina K2, potente vitamina quasi introvabile in altri alimenti.

Il kefir è una fonte di acido folico per questo il suo consumo è raccomandato alle donne in attesa.

Sono presenti anche aminoacidi liberi come il triptofano che ha un’importante azione sul sistema nervoso centrale.

Il suo apporto è infatti fondamentale anche per la sintesi della serotonina.

La serotonina regola il comportamento sessuale,la sensibilità,il dolore,l’appetito,ma anche il tono dell’umore il sonno e il vomito.

Il kefir  non provoca fastidi in persone intolleranti al lattosio.

Perchè?

Perchè i lieviti ed i batteri benefici che lo fermentano, consumano la maggior parte del lattosio,producendo enzimi molto efficienti (lattasi).

L’enzima lattasi prodotto durante il processo di fermentazione permette a molte persone che sono sensibili o intolleranti al latte fresco di assumere il kefir.

Differenze tra kefir e yogurt

Tutti e due si ottengono dalla naturale fermentazione del latte. manello yogurt sono presenti solo due specie di batteri, Streptococcus Thermophilus e Lactobacillo Bulgaricus.

Ecco i tipi di fermenti contenuti:

Lactobacillus acidophilus–Lactobacilli brevis–Lactobacilli casei–Lactobacilli casei subspRhamnosus

Lactobacilli casei subsppseudo-plantarum–Lactobacilli paracasei subspParacasei– Lactobacilli cellobiosus

Lactobacilli delbrueckii subspBulgaricus–Lactobacilli delbrueckii subspLactis–Lactobacilli hilgardii

Lactobacilli johnsonii–Lactobacilli kefiri Lactobacilli kefiranofaciens Lactobacilli kefirgranum–Lactobacilli parakefi

Lactobacilli lactis–Lactobacilli plantarum–Bifidobatteri–Lactococci lactis subsp Lactis–Lactococci lactis vardiacetylactis

Lactococci lactis subspCremoris–Streptococci salivarius subspThermophilus–Streptococci lactis–Leuconostoc cremoris–Lieviti–Acetobacter aceti–Acetobacterrasene

Sono fermenti in grado di resistere all’attacco dei succhi gastrici, arrivando illesi nell’’intestino,arricchiscono la flora intestinale riequilibrandola e portando numerosi benefici.

Il consumo quotidiano può aiutare a:

I. Regolarizzare le funzioni intestinali,le proteine digestive,l’appetito e la peristalsi.

Promuove la salivazione e la secrezione degli enzimi da parte di stomaco e pancreas stimolando la digestione degli altri cibi.

II. Contrastare l’insediamento di germi pericolosi.

Contiene una grande quantità di batteri lattici che hanno un’azione inibitoria nei confronti dei microbi putrefattivi e patogeni.

III. Stimolare la produzione di anticorpi dell’intestino e migliorare le difese immunitarie.

Grazie  all’azione dei microrganismi il kefir è altamente digeribile ed è considerato il prodotto lattiero-caseario più adatto alle persone con problemi di intolleranza al lattosio

Come si prepara il Kefir e quale latte utilizzare?

Per prima cosa chiaramente bisogna procurarsi i granuli di Kefir.

Tutti i tipi di latte, io consiglio il latte fresco intero da agricoltura biologica, poi un buon latte a vostro piacimento di vacca, pecora o capra.

Per la fermentazione, utilizzare sempre latte a temperatura ambiente, i granuli potrebbero morire se immersi in liquidi a temperatura alterata. 

Pronto per cominciare? Ingredienti e utensili occorrenti

• 50g di granuli di Kefir di latte (due cucchiai circa)

• 1 lt di latte a piacere e a temperatura ambiente

• 1 caraffa o un altro contenitore di vetro (pulito e asciugato)

• 1 barattolo di vetro con coperchio per conservare il Kefir pronto

• un tovagliolo di carta da cucina o un telino di cotone bianco per chiudere il contenitore

• un elastico

• un colino di plastica-un cucchiaio di plastica o legno

Preparazione.

  • Mettete i granuli di Kefir in un contenitore di vetro pulito e asciugato
  • Versaci li latte
  • Il vaso non deve risultare eccessivamente pieno
  • Chiudete il vaso con un telino di cotone bianco o un tovagliolo di carta da cucina fermato da un elastico.
  • (Il Kefir deve “respirare”, quindi non chiudete il contenitore ermeticamente con il suo coperchio.)
  • Riponete il recipiente in un luogo buio e a temperatura ambiente (in estate meglio riporre il contenitore in frigorifero).
  • Aspettate 24/48 ore, a seconda della temperatura esterna, finché il latte non si è cagliato.
  • Durante questo tempo i grani di Kefir lentamente fermentano il latte e lo separano dal siero, che rimarrà sul fondo della caraffa.

Il Kefir non deve cagliare eccessivamente ma rimanere abbastanza liquido per evitare che diventi troppo acido e la temperatura ideale deve essere intorno ai 20 gradi.

Trascorse le 24/48 ore, filtrate il Kefir con un colino di plastica e acciaio, aiutandovi con un cucchiaio di plastica o legno.

Rimettete i vostri grani a fermentare coperti dalla giusta quantità di latte e ricominciate da capo.

kefir di latte

Attenzione i granuli non vanno risciacquati ma eventualmente sciacquati con latte fresco.

Se non consumi il kefir tra una preparazione e l’altra, puoi tenere i granuli in attesa per qualche giorno basta metterli in un barattolino con del latte fresco e riporli in frigo nella parte verdura o in in luogo fresco.

Se devi conservarli per tempi lunghi (come le ferie) basta sciacquarli leggermente con latte farli gocciolare e riporli in un sacchetto sotto vuoto poi metterli in freezer anche per 6 mesi.

Una volta che si riusano basta metterli per due giorni in latte fresco,buttare poi quanto ottenuto per poi ripetere la solita procedura.

Il Kefir si può consumare sia al naturale che con l’aggiunta di miele, frutta fresca, cereali, o in qualsiasi altro modo suggeriscano i gusti e la fantasia.

Può inoltre essere utilizzato in cucina e nei dolci al posto dello yogurt per ottenere torte super soffici, per preparare un gustoso formaggio spalmabile.

Riassumendo le sue proprietà

Il Kefir  ha più di 20 fermenti con i più importanti minerali e vitamine ha una fermentazione  

acido-alcolica, veicola infatti una molteplicità di fermenti benefici costituiti da lattici, lieviti, acetici in associazione naturale.

L’azione dei molti probiotici  presenti nel kefir è sopratutto di di ringiovanimento, dovuto al potente beneficio che ha su tutto l’intestino.

Sappiamo quanto sia importante mantenerlo sano per avere la salute e giovinezza eterna ( o almeno dargli un grande aiuto).

Attività antimicrobica

Può ridurre l’incidenza di ulcere.

Le persone che più facilmente se ne ammalano e che hanno subito colonizzazione da parte di Helicobacter pilory non assumono latte fermentato a sufficienza

Riduce l’incidenza di diarrea del viaggiatore

Aiuta l’insediamento di un bilanciato microbiota residente

Attività sulle difese immunitarie

Stimola la risposta immunitaria nel suo complesso

Migliora i sintomi dovuti al deficit di lattasi

Altri effetti benefici del kefir riconosciuti da chi lo utilizza: 

  • Depura il fegato
  • Abbassa il colesterolo cattivo
  • Aiuta a perdere qualche chilo
  • Previene la candida
  • Regola naturalmente l’intestino, ristabilendo la flora batterica
  • Allevia i sintomi del reflusso gastroesofageo
  • Facilita la digestione
  • Rinforza il sistema immunitario
  • Stipsi
  • Eczemi
  • Candida
  • Migliora il sistema immunitario e la resistenza alle malattie.
  • Aiuta a regolarizzare la pressione sanguigna e il contenuto di zuccheri del sangue,
  • Aiuta i polmoni, difende da bronchite, tubercolosi, asma, allergie ed emicrania.
  • Esercita un’influenza positiva sul cuore e la circolazione.
  • Cura vari tipi di eczema e patologie della pelle
  • Aiuta a trattare l’acne
  • Aiuta i reni e la funzionalità dell’apparato urinario
  • Protegge la prostata.
  • Ha un influsso positivo sul colesterolo.
  • Aiuta a contrastare l’osteoporosi e i reumatismi.
  • Stimola la produzione di enzimi e la funzionalità del pancreas.
  • Aiuta il fegato e la cistifellea, regola la produzione di bile, combatte l’epatite.
  • Regola il metabolismo e la digestione e cura le affezioni del colon.
  • Cura la colite, la diarrea, il catarro, il reflusso, la sindrome dell’intestino gocciolante, la candidosi e altre patologie.
  • Riequilibra succhi gastrici, aiuta il duodeno e combatte l’ulcera.
  • Funge da antibiotico naturale e cura le infiammazioni
  • Rallenta il processo d’invecchiamento, rende la pelle più liscia e stimola la vitalità di muscoli e capelli.
  • Combatte l’ansia e la depressione, aumenta il senso di benessere.
  • Apporta tutte le vitamine e i batteri benefici necessari ad una vita sana.
  • Aiuta a trattare l’intolleranza al lattosio.

Buon kefir da Maurizio

Voci correlate

Kefir d’acqua

Probiotico

Yogurt

Siti utili per studiare questa prelibatezza.

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.www.kefir.ilbello.com: storia e ricette sul kefir di latte e acqua.

Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina

Qui pagine Facebook utili per trovare i granuli.

Kefir
Il fermento della salute

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere


Pronto Kefir Biologico
Fermenti vivi – sempre pronto sempre vivo

Voto medio su 20 recensioni: Da non perdere


 

Maurizio Gobetti

Buona lettura e se l'articolo ti è piaciuto condividilo sui social network. Puoi lasciare un commento mi sarà molto gradito. Maurizio

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
Share